Margiotta (Pd) su espulsioni M5s: “Ora considerano eretici quelli che professano i valori originali”

Margiotta (Pd): "Che il Movimento 5 stelle espella due parlamentari come De Falco e De Bonis conferma la natura autoritaria, centralista e antidemocratica della loro organizzazione"

373

“Ho avuto modo di apprezzare l’impegno, la competenza e l’onestà intellettuale di Gregorio De Falco, nel comune lavoro nella Commissione ottava del Senato; di De Bonis, lucano come me, ho constatato la passione con la quale si è battuto, come me,  contro l’articolo sullo spandimento dei fanghi di depurazione contenenti idrocarburi, nel Decreto Genova, che ha conseguenze negative in particolare in Basilicata”.

E’ quanto afferma il parlamentare lucano del Partito democratico, Salvatore Margiotta, commentando le espulsioni dei due parlamentari del Movimento 5 stelle (LEGGI).

“Che il Movimento 5 stelle espella due parlamentari come loro – aggiunge Margiotta – conferma la natura autoritaria, centralista e antidemocratica della loro organizzazione, e la mutazione genetica che vive da quando è al Governo: considerano eretici oggi quelli che continuano a professare i loro valori di ieri”, conclude il senatore lucano, capogruppo Pd in commissione Lavori pubblici a Palazzo Madama.