Mattia M5s: “in Basilicata supereremo il 44% delle ultime politiche”

181

Entra nel vivo la campagna elettorale in vista delle prossime elezioni regionali e la prima forza politica a scendere in campo con nomi ed un programma in fase di ultimazione è il Movimento 5 stelle.

Questa mattina a Potenza si è tenuta una conferenza stampa del candidato presidente Antonio Mattia che ha presentato alla stampa il “Programma day” che si terrà domenica prossima a Matera, da dove “prenderà forma il programma per la Basilicata scritto dai lucani”, un momento per far incontrare gli otto gruppi di lavoro – divisi in aree tematiche – che erano stati creati per raccogliere le idee e le necessità dei lucani e, sulla base di quello, stilare il programma elettorale definito.

Oltre ciò Mattia ha anche parlato di alcuni degli aspetti più importanti su quali baserà la sua candidatura partendo da una “Basilicata d’insieme” dove si presenterà come candidato unico per le due province lucane.

Mattia ha anche parlato di sanità, spopolamento e soprattutto di ambiente affermando altresì che, qualora il M5s dovesse vincere le elezioni, gli assessori verranno aumentati a 8 senza che ciò comporti un aumento di costi nella spesa pubblica, considerato che attualmente il numero di assessori è della metà.

Sul tema petrolio il candidato del M5s ha affermato la sua contrarietà al rinnovo delle concessioni ENI in Val d’Agri dichiarando il suo impegno dall’uscita dell’utilizzo delle fonti fossili in regione.

Non preoccupa al candidato Mattia il venir meno dei fondi delle royalty in vista della paventata chiusura dei pozzi petroliferi che fino ad oggi hanno consentito al governo regionale di finanziare forestazione, università e reddito minimo del 3%, per un importo complessivo superiore ai 70MLN, senza parlare dei posti di lavoro che verrebbero persi da chi lavora nell’indotto.

Secondo Mattia queste somme verranno recuperate da un importante taglio agli sprechi, si attenderà la stesura del programma definitivo per valutare il merito della questione.

Infine Mattia ha dichiarato di poter superare il 44% ottenuto in Basilicata dal M5s alle ultime politiche, una dichiarazione forte frutto del lavoro fatto sul territorio negli ultimi mesi.