“E’ fatto giorno”: Dino Becagli legge Scotellaro per un augurio a Matera

287

È fatto giorno – di Rocco Scotellaro

E’ fatto giorno, siamo entrati in giuoco anche noi
con i panni e le scarpe e le facce che avevamo.
Le lepri si sono ritirate e i galli cantano,
ritorna la faccia di mia madre al focolare.