Il senatore lucano Pasquale Pepe (Lega) entra in Commissione antimafia

371

Pasquale Pepe, Senatore lucano della Lega, è stato chiamato a far parte della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere.

“Intanto – esordisce Pepe – voglio esprime la più profonda gratitudine a Matteo Salvini e al Gruppo Lega del Senato per il notevole gesto di fiducia che mi hanno accordato, indicandomi quale rappresentante in Commissione antimafia. Si tratta di un incarico importante, alla luce dei poteri di cui dispone la Commissione e della tematica delicatissima di cui si occupa: il fenomeno delle mafie e delle associazioni criminali, anche straniere, è da indagare a fondo e va isolato dalle Istituzioni e dalla società civile, in qualunque forma essa di esprima”.

“Non passa inosservato per me – continua Pepe – che questa nomina giunge dopo alcune settimane dall’attività anticrimine messa in atto nel Metapontino dalla Direzione distrettuale antimafia, che ha portato all’arresto di 25 persone. Un campanello di allarme che non può rimanere inascoltato, e rispetto al quale bisognerà che la Basilicata tutta, a cominciare dalle Istituzioni, prenda non solo le distanze, ma metta in campo ogni azione e qualsiasi iniziativa dirette a contrastare con forza il fenomeno mafioso, perché la nostra Terra sia veramente felice, non soltanto a parole. Se c’è legalità, c’è sviluppo; di contro, una situazione marcia ed intrisa di delinquenza, tanto più se organizzata, non può che rendere ancora più difficoltoso il rilancio della Basilicata”.

“Chiederò – conclude Pepe – che la Commissione, dopo il suo insediamento, faccia tappa anche in Basilicata. A testimonianza che lo Stato, questo Stato, ci è vicino”.