Inchiesta sanità: Pittella resta ai domiciliari

Legali di Pittella: "Crediamo nell'estraneità del nostro assistito e, pertanto, conosciute le motivazioni, proporremo ricorso per cassazione"

785

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), resta ai domiciliari. La decisione è stata presa dal Tribunale del Riesame di Potenza che ha respinto la richiesta di remissione in libertà presentata dagli avvocati Emilio Nicola Buccico e Donatello Cimadomo.

Il governatore è ai domiciliari dallo scorso 6 luglio nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di Finanza e della Procura di Matera sulle raccomandazioni e sui concorsi truccati nella sanità lucana.

“Crediamo nell’estraneità del nostro assistito e, pertanto, conosciute le motivazioni, proporremo ricorso per cassazione”. Così, in una dichiarazione all’ANSA, Emilio Nicola Buccico e Donatello Cimadomo.