Occupazione: chiude la Green Power. Lavoratori in assemblea permanente

361

Precipita la situazione della Green Power Technology, azienda che produce prefabbricati metallici nell’area industriale di Tito. Ad onor del vero li produceva fino a ieri, avendo cessata l’attività, con la nomina del liquidatore. Ne ha dato notizia la Direzione aziendale ai lavoratori, i quali hanno deciso di rimanere in assemblea permanente finchè non giungeranno assicurazioni sul loro futuro occupazionale.

Green Power Technology 2

In una nota congiunta la Fiom e la Uilm di Bailicata, si ricorda che la Green Power si è insediata dal 2006 a Tito, grazie ai fondi Pia Innovazione per 11 milioni di euro. Incentivi pubblici che avrebbero dovuto garantire – si precisa  –  almeno 35 posti di lavoro e soprattutto innovazione tecnologica. Invece, si è vissuto di utilizzo massiccio di ammortizzatori sociali senza nessuna innovazione tecnologica e tantomeno livelli occupazionali tali da giustificare gli impegni assunti.

Protesta dei lavoratori della Green-Power-
Protesta dei lavoratori della Green-Power-

I lavoratori – denunciano i rappresentanti sindacali – vivono una situazione drammatica a causa  non solo delle incertezze industriali ma anche per il mancato pagamento delle spettanze economiche da circa 4 mesi.
Si chiede pertanto che le istituzioni intervengano affinchè questa vicenda non diventi “l’ennesimo fallimento dell’area industriale di Tito Scalo caratterizzata da incentivi pubblici mal erogati e mal gestiti”.