Terremoto di magnitudo 4.2 nell’Aquilano

La scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata con epicentro a tre chilometri da Collelongo (L'Aquila), centro situato a 54 chilometri dall'Aquila, ad una profondità di 17 chilometri, alle 19.37 di ieri

178

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata con epicentro a tre chilometri da Collelongo (L’Aquila), centro situato a 54 chilometri dall’Aquila, ad una profondità di 17 chilometri, alle 19.37 di ieri.
La scossa è stata avvertita non solo in tutta la Marsica, ma anche all’Aquila, a Roma, Latina e Frosinone. Ad Avezzano le persone si sono riversate nelle strade.
Non si segnalano danni. Alla prima scossa ne sono seguite altre due, una, alle 19.53, di magnitudo molto inferiore, pari a 0.9, e una alle 20.14 di magnitudo 1.4.

A Collelongo, nonostante le temperature basse, molta gente si è riversata per strada.
Da una ricognizione visiva effettuata dalla polizia municipale non risultano danni ma saranno fatti ulteriori sopralluoghi con i Vigili del Fuoco, sebbene nessuna segnalazione sia giunta al Comune, nel quale intanto è stato attivato il Centro operativo per coordinare gli interventi.

Per consentire alla gente di non rimanere in strada o nelle auto, sono stati aperti l’edificio scolastico e il bocciodromo di Collelongo nei quali sono disponibili circa 300 posti letto allestiti con brandine e coperte inviate dalla Croce Rossa.

Verifiche sono state effettuate dalla società “Strada dei Parchi” sull’intera rete autostradale A24 ed A25. Al momento non è stato riscontrato alcun danno.

Verifiche tecniche anche sulle linee ferroviarie interessate dalla scossa sismica.
La circolazione ferroviaria sulle linee Roma – Avezzano – Sulmona – Pescara, Avezzano – Roccasecca, Sulmona – L’Aquila è pertanto sospesa per i necessari controlli da parte dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane).