Sarà esposta nella Basilica Vaticana l’immagine della Madonna di Viggiano

Sarà esposta nella Basilica Vaticana, all'Altare della Confessione, sotto il possente baldacchino del Bernini, domani, 31 dicembre 2018 e il 1 gennaio 2019, per le celebrazioni che il Santo Padre Francesco presiederà in onore della Maternità Divina e per la Giornata Mondiale della Pace

459

Domani, 31 dicembre 2018 e il 1 gennaio 2019, per le celebrazioni che il Santo Padre Francesco presiederà in onore della Maternità Divina e per la Giornata Mondiale della Pace, la venerata immagine della Madonna del Sacro Monte di Viggiano, Regina e Patrona della Lucania, sia solennemente esposta nella Basilica Vaticana, all’Altare della Confessione, sotto il possente baldacchino del Bernini. Lo ha acconsentito Mons. Guido Marini, Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Pontificie.
Era avvenuto nella storica e indimenticabile visita del 31 dicembre 2010 e del 1 gennaio 2011, durante il Pontificato di Benedetto XVI.

Un privilegio altissimo – sostengono il sindaco di Viggiano Amedeo Cicala e il Rettore del Santuario Don Paolo D’Ambrosio – che rallegra ed onora non solo il nostro Santuario, ma anche l’intera comunità cristiana di Basilicata, che da sempre guarda alla Vergine Maria come alla custode della sua fede e della sua speranza, e tutto il Meridione d’Italia, che proprio in Viggiano ha uno dei centri più vivi della sua religiosità mariana.
Privilegio, ancora, che va ad aggiungersi all’altro dono eccezionale costituito dall’incoronazione della stessa immagine da parte di San Giovanni Paolo II il 28 Aprile 1991″.

L’annuncio dell’evento è stato accolto, com’era prevedibile,con  enorme gioia in tutta la Regione, ma anche tra le centinaia di migliaia di lucani che vivono all’estero che potranno ammirare l’effigie della Madonna Nera in diretta su Tv 2000, domani 31 dicembre alle 17,00; e il primo gennaio in mondovisione da Rai 1 a partire dalle ore 9.55.

“Alla Madonna – proseguono il sindaco Cicala e il rettore don Paolo D’Ambrogio –  affideremo la causa della pace, dalla quale dipende, in ultima analisi, gran parte del progresso della nostra umanità.
La Madonna della piccola Lucania diverrà così la testimone privilegiata davanti al mondo intero del messaggio di pace che, ieri come oggi, scaturisce dal Vangelo, e proprio attraverso i suoi occhi materni e regali, dinanzi ai quali infinite generazioni di uomini e donne del Sud Italia hanno implorato e pianto, la preghiera di tutta la Chiesa, unita a quella del Successore di Pietro, salirà fino al cospetto di Dio”.

Oltre al Sindaco di Viggiano con la sua famiglia e Don Paolo D’Ambrosio sarà presente durante la Santa Messa celebrata da Papa Francesco il 1 gennaio alle ore 10:00 anche una piccola parte della comunità viggianese e lucana.