Ospedale Villa d’Agri, inaugurata nuova risonanza magnetica

Franconi: "Un altro passo in avanti per una buona sanità"

263

É stata inaugurata questa mattina nell’ospedale di Villa D’Agri di Marsicovetere la nuova risonanza magnetica. L’apparecchiatura ad alto campo magnetico, installata grazie ad un finanziamento della Regione Basilicata di circa 1 milione e 100 mila euro, entrerà in funzione il prossimo mese di gennaio per i ricoverati della medesima struttura ospedaliera e per quelli degli altri plessi ospedalieri afferenti all’Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo; dal mese di febbraio potranno essere erogare prestazioni anche per pazienti esterni accendendo tramite il CUP regionale affinché il polo di Villa d’Agri possa diventare il punto di riferimento certo dell’intero territorio valligiano. Presenti a taglio del nastro l’assessore regionale alle Politiche della Persona, Flavia Franconi, il direttore generale del Dipartimento, Donato Pafundi, il sindaco di Marsicovetere, Claudio Cantiani, il direttore sanitario dell’ospedale di Villa d’Agri, Bruno Masino, il consigliere regionale Vincenzo Robortella, oltre a numerosi medici ed infermieri.

Di seguito l’intervista a Flavia Franconi

Il responsabile dell’U.O.S. di Radiologia del presidio di Villa D’Agri, Antonio Cavallo ha sottolineato che con la nuova risonanza “si ha la possibilità, data l’ampia apertura dell’apparecchiatura, di praticare lo studio nei pazienti obesi e migliorare la tollerabilità in quelli claustrofobici”. Si tratta di una macchina altamente performante in grado di eseguire esami di routine muscolo scheletrici, ma anche quelli considerati ad alto profilo diagnostico come gli esami di risonanza magnetica vascolare, di neuroradiologia, dell’addome, della mammella e della prostata.