Rifiuti speciali, aggiudicata la gara per il servizio di recupero e smaltimento

57

MATERA – E’ stata aggiudicata, alla società D’Alessandro restauri Srl, la gestione del servizio di recupero e smaltimento di rifiuti speciali abbandonati sulle aree pubbliche e su aree di proprietà privata del territorio comunale.

Lastre e tubazioni in cemento-amianto, rifiuti edili ed ingombranti, parti di autoveicoli, rifiuti inerti derivanti da demolizione e guaine bituminose: sono alcune delle tipologie di materiale che saranno raccolte e successivamente smaltite nei centri autorizzati. Si partirà con una quindicina di siti segnalati al Comune di Matera su aree pubbliche e private disseminate sul territorio urbano, nei borghi e nelle contrade.

“Da domani – spiega l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Tragni – inizierà la bonifica dei luoghi in cui è stata accertata la presenza di rifiuti speciali. Il servizio permette di rimuovere, attraverso un intervento adeguato, tipologie di materiali irresponsabilmente abbandonati in luoghi della città e del suo hinterland mettendo a rischio la salute e l’incolumità dei cittadini. Ricordiamo che lasciare rifiuti speciali al di fuori di discariche e centri autorizzati per lo smaltimento, rappresenta un reato punibile ai sensi del codice penale. Invitiamo pertanto i cittadini a rivolgersi a ditte specializzate per la rimozione e il conferimento in discarica dei materiali inquinanti, che, oltre a rappresentare un pericolo per la salute di tutti, costituiscono un costo economico aggiuntivo che la comunità deve sopportare”.