Margiotta (Pd): Di Maio sottrae 95 milioni alla sperimentazione 5G. Penalizzata Matera

Con questo provvedimento gli enti locali - sostiene Margiotta - a penalizzare saranno gli enti locali che avevano già programmato d'investire nel settore delle nuove tecnologie

162
Parla di “ennesimo colpo di mano” da parte del vice premier Di Maio il capogruppo Pd in commissione lavori pubblici, il senatore lucano Salvatore Margiotta (nella foto di copertina).
Il riferimento – come precisa in una nota – è al dirottamento di 95 milioni di euro destinati alle città, tra cui Matera, impegnate nella sperimentazione 5G, per destinarli ad altre voci di bilancio.
“Si tratta di un fatto molto grave. Il ministro dello sviluppo economico, infatti, con l’avvallo della deputata lucana Liuzzi, – afferma Margiotta – toglie risorse preziose agli enti locali impegnati da tempo nella sfida della comunicazione di quinta generazione che rischiano di pagare un conto salatissimo”
Per Margiotta “il problema è sempre lo stesso. Il Governo cambia le regole nel corso della partita e, così facendo, mette in crisi le amministrazioni che avevano già programmato. Un governo serio mantiene la parola data e non ridefinisce la destinazione di fondi già stanziati. Poi si sorprendono se la crescita rallenta o se gli investitori scappano. Ci troviamo di fronte – conclude Margiotta – all’ennesimo taglio di fondi destinati allo sviluppo infrastrutturale e tecnologico del paese”.