Gratteri sul caso Salvini: non entro in queste polemiche

Il Procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, è intervenuto a Potenza alla seconda giornata di "Liberiamo il futuro" l'iniziativa della Cgil di Basilicata

410

E’ stato il Procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri (nella foto di copertina), l’ospite d’onore della seconda giornata di “Liberiamo il futuro”, la manifestazione della Cgil in corso di svolgimento a Potenza in piazza don Bosco.

Alla domanda dei giornalisti sulle dichiarazioni del Ministro Salvini dopo l’avviso di garanzia, il magistrato – come riporta l’Ansa – ha risposto “Non entro in queste polemiche, come non sono entrato in quelle sulla nave dei migranti, e non mi soffermo mai su un caso specifico: per me è fondamentale che la politica abbia la libertà, la volontà e il coraggio di creare un sistema giudiziario forte, e tale che non sia conveniente delinquere”.

Nel corso della manifestazione della Cgil si è discusso anche di “Università e saperi per il rilancio del Paese e del sistema Mezzogiorno”, dibattito al quale sono intervenuti, fra gli altri, il rettore dell’ateneo lucano, Aurelia Sole, e il segretario della Cgil Basilicata, Angelo Summa.

Il programma di oggi, domenica 9 settembre, di “Liberiamo il futuro”

Alle 11.30  in piazza Don Bosco a Potenza presentazione dell’archivio storico della Cgil Basilicata “La memoria timida e la storia industriale discreta nel contributo dell’archivio Cgil della Basilicata”.
Interverranno il ricercatore Ires Cgil Basilicata Giovanni Ferrarese, l’archivista Pio Manzo, la dirigente dell’Ufficio Sistemi culturali e turistici e cooperazione internazionale della Regione Basilicata Patrizia Minardi, il presidente Ires Cgil Basilicata Giovanni Casaletto ed Elisa Castellano, Coordinatrice della sezione tematica Archivi storici, biblioteche, centri di documentazione CGIL della Fondazione Giuseppe Di Vittorio.

Alle 17.30 “Un’ora con”: dialogo tra il sociologo e accademico Enrico Pugliese e il direttore Svimez Luca Bianchi.

Alle 18.30 l’incontro “Lavoro e innovazione a Mezzogiorno. Per un nuovo modello di sviluppo” con Andrea Bianchi, direttore Politiche industriali Confindustria, Raffaele Brancati, amministratore unico MET srl, Ennio Cascetta, presidente ANAS Spa, Roberto Cifarelli, assessore alle Politiche di sviluppo, lavoro, formazione e ricerca della Regione Basilicata, Angelo Summa, segretario generale Cgil Basilicata, Luisella Costamagna, giornalista, scrittrice e conduttrice, Vincenzo Colla, segretario Cgil nazionale.
Modera Marco Panara, giornalista di Repubblica.

Alle 21.30 concerto finale con il cantautore Willie Peyote. Apre il gruppo musicale La Municipal.

La piazza
Come ogni anno la piazza della Cgil sarà aperta e partecipata, con la presenza di circa 30 associazioni e, novità di questa edizione, l’allestimento temporaneo di un “Baby pit-stop” in collaborazione con la campagna della fotografa Claudia Marone #iociucciodovemipare.
All’interno di piazza Don Bosco, a Potenza, un’apposita area è riservata alle donne per l’allattamento al seno, con fasciatoio e tutto l’occorrente per il cambio dei bambini. Sponsor dell’iniziativa sono Villa Bebè e la farmacia San Gerardo, sostenitori della campagna. Un modo per rilanciare il tema della conciliazione dei tempi della famiglia con quelli del lavoro. 

Spazio anche all’arte.
A Potenza, con la realizzazione in tempo reale di pannelli inerenti ai temi del lavoro con la partecipazione di giovani writers potentini under 20.
Ad accogliere i visitatori in piazza Don Bosco, oltre agli stand delle associazioni, degli enti e delle istituzioni che hanno aderito alla manifestazione, anche una mostra fotografica multimediale con gli scatti del progetto “Migranti oggi” del reporter lucano Alessandro Zenti, della rete di Generazione Lucana e del progetto #Basilicatasenzabarriere dell’Aism.