Ancora nessuna traccia dei rapinatori dell’ufficio postale di Potenza

11574

Sono ancora ricercati da polizia e carabinieri i due malviventi che ieri mattina hanno effettuato una rapina all’ufficio postale di via Messina a Potenza, impossessandosi di duecentomila euro.
I malviventi, armati, sono intervenuti nel momento in cui il furgone della Cosmopol stava scaricando il denaro. Incappucciati, si sono introdotti nell’ufficio postale nel quale erano presenti diverse persone e molti anziani essendo ieri il giorno del ritiro delle pensioni.
La direttrice ha avuto un malore ed è dovuto intervenire il 118.  Indagini in corso da parte delle forze dell’ordine che hanno istituito posti di blocco sulle principali strade di accesso a Potenza.
Un testimone ha dichiarato di aver visto un ladro entrare in una 500  bianca e allontanarsi verso il bar Tazza D’oro.
Un altro testimone, invece, ha dichiarato di aver visto il secondo rapinatore fuggire a bordo  di una vecchia Fiat Panda rossa.
“Mentre scappava per mettersi in macchina – ha dichiarato il testimone – ho sentito il rumore di una pistola che cadeva. Dal rumore mi è sembrata di plastica”.
Gli investigatosi stanno visionando le immagini delle telecamere a circuito chiuso dell’ufficio postale per acquisire utili elementi per identificare i rapinatori.