Po Fesr 2014/2020: risorse ai Comuni costieri, avviata la procedura negoziata

    A Potenza si è tenuto un incontro fra i sindaci interessati e la Regione per fare il punto sull’iter che porterà ad un finanziamento complessivo di 7 milioni di euro per i centri rivieraschi lucani

    225

    Il Presidente della Giunta, Marcello Pittella, ha incontrato oggi a Potenza nella sala Verrastro del palazzo della giunta regionale, i sindaci e gli amministratori dei sette Comuni rivieraschi lucani, per dare avvio alla procedura negoziata con la Regione Basilicata “per la selezione ed ammissione a finanziamento di operazioni volte alla fruizione integrata di risorse culturali e naturali e alla promozione delle destinazioni turistiche”.

    All’incontro,  sono intervenuti il Dirigente dell’Ufficio Autorità di Gestione del POR FESR 2014/2020, Antonio Bernardo,  il dirigente dell’Ufficio Gestione Regimi di Aiuto, Infrastrutture Sportive, Culturali e Ambientali, Giuseppe Naccarati, e il dirigente della struttura tecnica della Presidenza, Antonio Di Sanza. Erano presenti al tavolo, il sindaco di Maratea, Domenico Cipolla e per il Metapontino i primi cittadini di Pisticci (Viviana Verri), Rotondella (Vito Agresti), Scanzano Jonico (Raffaello Ripoli), il vicesindaco di Bernalda, Eliana Acito, quello di Policoro, Gianluca Marrese, gli assessori di Nova Siri, Piermario Pancaro e Nicola Melidoro.

    Il programma mette a disposizione 7 milioni di euro.

    L’autorità di gestione, Antonio Bernardo, ha illustrato i passaggi da compiere, in tempi brevi, per concludere la procedura negoziata rivolta alle “destinazioni turistiche di pregio di Maratea e del Metapontino”. Diversi, gli interventi che potranno essere realizzati grazie all’azione rivolta ai Comuni costieri: “qualificazione dell’offerta ed innovazione dei prodotti e dei servizi immessi sul mercato, di supporto all’orientamento strategico ed organizzativo delle attività ricomprese nella filiera turistica; sostegno della fruizione integrata delle risorse culturali e naturali a spiccata valenza turistica, nonché a supporto delle attività escursionistiche, salutistiche, ludiche e sportive legate al potenziamento dell’attrattività delle mete turistiche di pregio ed alla diversificazione dell’offerta turistica regionale; interventi mirati di promozione dell’offerta turistica regionale sui nuovi mercati di sbocco in termini sia di brand regionale, che di destinazioni mature e di tipologie di prodotti turistici veicolati”. Si tratta di un’iniziativa – ha detto il rappresentante della Presidenza, Antonio Di Sanza –  annunciata pochi mesi fa: tutto si è svolto finora in maniera veloce ed efficace, nel rispetto della tabella di marcia stabilita. Tanti bisogni, anche di tipo infrastrutturale – ha detto ancora – potranno trovare risposta all’interno di questo programma. Ad oggi dobbiamo ritenerci soddisfatti”.

    Il Presidente Pittella ha invitato i Comuni del metapontino a presentare “un progetto organico e integrato” ed ha auspicato un dialogo rafforzato tra le due fasce costiere jonica e tirrenica. Il prossimo step sarà la presentazione all’Autorità di gestione, in sede negoziale entro il 15 giugno, della relazione illustrativo-programmatica della proposta e delle schede di operazione per l’accesso ai finanziamenti.