Sequestra la moglie e minaccia di far saltare l’abitazione con il gas

932

Poteva finire in tragedia, se soltanto i carabinieri fossero arrivati in ritardo, l’intenzione di un uomo che, barricatosi dentro casa ha minacciato con un coltello la moglie e ha aperto una bombola di gas con l’intenzione di far saltare tutto in aria.
I carabinieri sono intervenuti dopo una telefonata giunta alla sala operativa della Compagnia di Policoro con la quale una donna chiedeva aiuto prima che la comunicazione fosse interrotta.
I militari hanno dovuto sfondare la porta per entrare e immobilizzare l’uomo che aveva ancora il coltello in mano. Chiusa la bombola di gas, è stato chiesto l’intervento dei vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l’appartamento.
Tra i due era scoppiato un violento litigo dopo che la donna aveva deciso di andare via di casa proprio per il carattere violento del compagno, il quale le ha impedito di uscire, sequestrandole le chiavi per aprire la porta e il cellulare per evitare che potesse chiedere aiuto. Per fortuna la donna è riuscita a farlo e l’intervento dei carabinieri è stato provvidenziale.
L’uomo è stato tratto in arresto nella flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona e violenza privata.