Bambina morta per metanolo, nuova consulenza chiesta dalla Procura

1044

E’ stata disposta una nuova perizia medica per chiarire definitivamente le cause della morte, avvenuta il 12 ottobre scorso al Bambin Gesù di Roma, della bambina di nove anni di Matera. Morte che sarebbe stata causata, almeno questa è l’ipotesi più accreditata, da intossicazione da metanolo. Lo confermerebbe l’elevata presenza nel sangue della bambina della sostanza che è contenuta in alcuni prodotti chimici, tra i quali la schiuma da barba.
Schiuma da barba che viene usata dai bambini per produrre una pasta gelatinosa, lo slime, il cui contatto o l’averne ingerito una minima parte, avrebbe provocato l’intossicazione.
La bambina si era sentita male a Matera  lo scorso 5 ottobre. Riscontrata la presenza di metanolo, è stato deciso di trasferirla con urgenza al Bambin Gesù di Roma dove, come si diceva, è morta dopo alcuni giorni.
Le indagini del procuratore aggiunto Nunzia D’Elia e il pm Francesco Arcuri proseguono. Al momento nessuno è indagato per omicidio colposo.