Coltivava marijuana, coppia arrestata dalla polizia a Matera

375

Coltivavano marijuana in un campo in contrada La Vaglia di Matera. Lui, Francesco Calvi, 41 anni di Matera; lei, Florentina Jipa, 31 anni, rumena, entrambi con precedenti penali, sono stati bloccati da agenti della polizia mentre stavano cercando di raccogliere alcune piante già in fioritura che sono state sequestrate.

Francesco Calvi
Florentina Jipa

Gli investigatori dall’inizio di agosto avevano iniziato a seguire i movimenti sospetti di una giovane donna di nazionalità rumena, che giungeva in macchina in  contrada La Vaglia e si inoltrava per i campi adiacenti alla strada statale.
In un campo recintato e chiuso con una catena e un lucchetto, apparentemente incolto e pieno di erbacce, non di proprietà della coppia, erano state piantate 143 piante di marijuana, giunte ad altezza variabile tra i cm.60 e cm.100, già in fioritura e quindi pronte o quasi per essere impiegate.
Nei giorni scorsi, gli investigatori della Squadra Mobile hanno atteso che anche l’uomo si portasse nel campo sospetto e, come si diceva, li hanno bloccati mentre stava raccogliendo alcune piante.

Un momento della conferenza stampa in Questura a Matera

L’arresto della coppia d’inserisce in una  servizi mirati contro il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti intensificati nel periodo estivo.
I risultati sono stati illustrati in una conferenza stampa tenuta  in Questura. L’attività – è stato precisato –  si è svolta “su strada”, cioè in modo tradizionale, cercando e acquisendo informazioni sul territorio, senza il supporto di attività tecnica (intercettazioni).

Il 14 luglio è stato arrestato su un’arteria della fascia jonica un tarantino sorpreso con gr. 825 tra hashish e marijuana.

Il giorno di Ferragosto è stato arrestato a Nova Siri un pregiudicato locale, a cui sono stati sequestrati gr.112 di cocaina.

Due giorni dopo, grazie all’“operazione movida”, coordinata dallo SCO – Servizio Centrale Operativo Roma, nel capoluogo lucano sono stati sequestrati gr.200 tra hashish e marijuana e tratti in arresto due giovani immigrati africani, richiedenti asilo ospiti del Cara.