A Sarconi tutto pronto per la 36esima edizione della “Sagra del fagiolo I.G.P.”

1398

Ad un mese esatto dall’evento clou dell’estate valligiana, la Sagra del Fagiolo I.G.P. di Sarconi inizia a prendere forma. Testimonial dell’evento quest’anno è la giornalista, scrittrice e conduttrice tv, Francesca Barra. Una lucana “doc” che taglierà il nastro della ormai prossima edizione, portando un tocco di grazia ed eleganza alla kermesse. Top artists di quest’anno: I Tarantolati di Tricarico, Terraross e Amarimai.

La Sagra del Fagiolo I.G.P. di Sarconi è uno degli eventi più attesi dell’estate lucana e da circa dieci anni monopolizza il calendario di buongustai e gastronauti pronti a darsi appuntamento il 18 e 19 agosto nella graziosa cittadina valligiana. La kermesse, che da qualche anno ha conquistato anche la ribalta nazionale e che può contare su numeri degni di nota – 30mila presenze nelle due serate della scorsa edizione – è giunta alla XXXVI edizione ed è considerata una delle sagre più longeve d’Italia.

Una grande festa tutta dedicata a “Sua Maestà” il Fagiolo di Sarconi, prodotto d’eccellenza della gastronomia lucana e italiana che da vent’anni ha ottenuto dall’Europa la certificazione I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta). Da allora Sarconi ha puntato su questo prodotto, investendo risorse e competenze, per trasformare una tipicità locale in un vero e proprio “brand” di una comunità che punta a diventare la “Capitale del Gusto Lucano.

Un appuntamento che può essere di richiamo per un turismo enogastronomico di qualità, che sappia guardare alle eccellenze della Basilicata, per inserirsi a pieno titolo in un filone più ampio di valorizzazione dei tratti peculiari della Val D’Agri.