Bilancio dell’attività della Polizia Stradale di Potenza nel 2018

Aumentati gli incidenti causati da automobilisti in stato di ebrezza o dopo l'uso di sostanze stupefacenti. Tra le infrazioni maggiormente contestate quelle relative all'eccesso di velocità, al non utilizzo delle cinture di circolazione e all'uso del cellulare durante la guida

186

Guidare dopo aver alzato il gomito sembra essere uno dei vizi più ricorrenti tra gli automobilisti. Almeno a voler analizzare i dati forniti alla sezione di Potenza della Polizia Stradale che ha fatto un bilancio dell’attività svolta nel 2018.
Il numero di incidenti registratisi nell’anno appena conclusosi nei quali il conducente è risultato positivo alle sostanze alcoliche sono stati, infatti,  20, il doppio rispetto a quello verificatisi l’anno precedente.
57 le infrazioni per guida in strato di ebrezza (40 nel 2017).

Aumento ancor più significativo degli incidenti la causa dei quali è stato proprio l’uso di sostanze stupefacenti: 10 nel 2018 rispetto ad un solo caso verirficatosi nel 2017.
Un dato che la dice lunga sul sempre più diffuso uso di droga, che sta diventando un problema preoccupante.

Quelli finora illustrati sono solo alcuni dei dati forniti dalla Polstrada di Potenza sull’attività svolta lo scorso anno.
Un 2018 che ha visto impegnate nella vigilanza stradale 6.245 pattuglie, distribuite tra la sezione di Potenza, la sottosezione autostradale di Lagonegro ed i distaccamenti di Melfi e Moliterno. Per altri servizi di competenza sono state 463.

Complessivamente sono stati rilevati 275 incidenti (236 nel 2017), dei quali 165 con solo danni ai mezzi, 105 con feriti, 5 mortali.

Veniamo alle infrazioni accertate: 12.308, trecento in più rispetto al 2017, che delineano l’identikit dell’automobilista indisciplinato.
Le infrazioni maggiormente contestate: eccesso di velocità (1.455), guida senza cinture di sicurezza (1.402), uso del cellulare durante la guida (271). Per guida senza patente sorpresi 30 automobilisti, mentre  323 erano privi di assicurazione.
Le infrazioni relative ai veicoli adibiti al trasporto merci/persone  sono state  1.453.

Complessivamente i punti sulla patente decurtati sono stati 12.164; le patenti e le carte di circolazione ritirate rispettivamente 338 e 263.

Intensa anche l’attività di polizia giudiziaria che ha riguardato il riciclaggio di veicoli o parti di essi di provenienza furtiva (5), furti d’auto (1), Truffe alle assicurazioni (47), falsificazione di documenti relativi alla circolazione (5).
Denunciate 183 persone,1 arrestata, sequestrati 5 veicoli.

Nel 2018 gli agenti sono stati impegnati anche in controlli amministrativi nei confronti di autodemolitori (5), scuole guida (19), officine meccaniche (11), concessionarie di autoveicoli (14), carrozzerie (14).

Nell’anno appena conclusosi intensa è stata l’attività della Polizia Stradale di Potenza per diffondere la cultura della sicurezza soprattutto tra i giovani con incontri nelle scuole; con corsi per i formatori nel campo della sicurezza stradale e iniziative per approfondire il Codice della Strada a beneficio di Enti Pubblici.