Un po’ di Basilicata nel film “La Befana vien di notte”

L'artigianato lucano sempre più sulla scena italiana

231

E’ uscito ieri, 27 dicembre 2018, il film-commedia distribuito da Universal Pictures per la regia di Michele Soavi “La Befana vien di notte”. Un fantasy per famiglie scritto da Nicola Guaglianone che vede protagonista Paola Cortellesi nei duplici panni della maestra Paola (di giorno) e della Befana (di notte) e Stefano Fresi nelle vesti di un personaggio misterioso.

Proprio per l’attore e compositore Fresi, visto sugli schermi nel film drammatico “Romanzo Criminale“, diretto da Michele Placido, “Riprendimi” di Anna Negri (2007), “Nessuno mi può giudicare” con Paola Cortellesi (2011), “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia (2014), “Gli ultimi saranno gli ultimi” di Massimiliano Bruno (2015) sono stati realizzati capi esclusivi, completamente a mano, dalla stilista ed esperta del prestigioso mestiere dell’arte sartoriale Paola Buttiglione, originaria di Ginosa (TA) e trasferitasi a Matera dopo aver costruito su misura il suo laboratorio in Via Foggia ed il suo atelier nel cuore della città, in Via Ridola, dopo una lunga storia d’amore con i tessuti più pregiati, le nuove tendenze del disegno per i costumi di scena e lo stilismo di moda e la vestibilità su misura maschile e femminile.

L’attore Stefano Fresi con il capo realizzato da Paola Buttiglione

La laboriosità del lavoro artigianale e delle eccellenze del Made in Italy rappresentano oggi un vantaggio competitivo che possono essere fonte di valorizzazione di un mestiere (la sartoria) e della tradizione italiana, quella prestigiosa, nel settore moda e lifestyle. L’artigianato italiano esiste ancora in diverse forme e ce lo dimostra questa esperienza tutta lucana dove l’esclusività e la qualità sono le caratteristiche che meglio descrivono il mestiere di Paola Buttiglione, contattata direttamente dagli studios per la realizzazione di un capo fatto a mano, su misura e per gli schermi italiani.

La stilista Paola Buttiglione