Elezioni. Gianni Perrino (M5S) risponde a Valvano

Secono Perrino, si sarebbe potuto tranquillamente andare a votare appena dopo aver modificato la nuova legge elettorale nei punti evidenziati dal governo in quanto a rischio incostituzionalità

71

E’ arrivata a stretto giro di posta la rispota di Gianni Perrino, consigliere regionale del M5S, (nella fotto di copertina) alle critiche del segretario regionale del Psi, Livio Valvano, sul comportamento che le opposizioni avrebbero tenuto in sede di dibattito e approvazione della nuova legge elettorale regionale. VEDI: https://ufficiostampabasilicata.it/2018/12/10/data-elezioni-valvano-dovera-lopposizione-quando-fu-votata-la-legge-regionale/

“Valvano, segretario regionale del partito del fu Bettino Craxi, – afferma Perrino – chiede le dimissioni delle opposizioni in Consiglio regionale per motivazioni della cui consistenza è convinto solo lui.
Non sa, Valvano, che avremmo potuto tranquillamente andare a votare appena dopo aver modificato la nuova legge elettorale nei punti evidenziati dal governo in quanto a rischio incostituzionalità? E gli incapaci saremmo noi?”.
“Con questo comunicato stampa – conclude Perrino -, non solo dimostra di essere un incapace, ma anche uno spocchioso bugiardo.
Prenda atto delle assurdità che ha messo nero su bianco e si dilegui all’istante dalla (o)scena politica. Lo faccia per se stesso prima ancora che per i cittadini di Melfi e dell’intera Basilicata.”