Potenza: a rione Cocuzzo, il natale della scoperta e della solidarietà

78

“Natale al Cocuzzo” questo è il nome dell’iniziativa promossa dall’Associazione culturale “Cocuzzo Riparte – S18”, un movimento spontaneo e apartitico di abitanti del quartiere che mira alla riscoperta del senso di appartenenza a Rione Cocuzzo (quartiere popolare della città di Potenza), attraverso l’organizzazione di momenti di confronto, di aggregazione per farsi portavoce delle problematiche dei residenti contribuendo alla soluzione delle stesse, attraverso un’azione di collaborazione sinergica con l’Amministrazione Comunale di Potenza. Tra le tante azioni messe in campo in questi mesi si è pensato di promuovere una manifestazione natalizia, oggi alla seconda edizione, puntando alla riscoperta di luoghi “abbandonati” e, dunque, non frequentati dagli abitanti del quartiere.

Nei giorni 14-15-16 dicembre l’iniziativa, inserita nel cartellone degli appuntamenti “Natale in Città” dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Potenza, nel parco adiacente la scuola materna “La Stella Marina”, denominato per l’occasione “Il Parco degli Angeli”, l’associazione si occuperà di allestire la location con un grande albero realizzato dai volontari con luci e addobbi, grazie anche al sostegno dei commercianti del quartiere; allestimento che quest’anno avrà come tema la figura degli angeli. Infatti, in collaborazione con la Proloco di Potenza e l’Associazione “Letti di Sera”, la manifestazione avrà come scopo principale quello di sostenere l’opera straordinaria dell’Ass. “Gian Franco Lupo” la quale si adopera da anni nel dare sostegno morale ed economico alle famiglie lucane costrette ad affrontare lunghi viaggi della speranza a causa di una brutta malattia, la leucemia infantile e di contribuire alla creazione di centri specializzati in Basilicata, con un particolare sguardo verso i bambini, i nostri “angeli”, colpiti da questa tremenda patologia. A fare da cornice alla manifestazione il taglio del nastro dell’incontro della parola, nell’ambito della Festa della Parola di “Letti di Sera”. Vari i momenti di aggregazione come le letture natalizie, l’accensione delle luci e la benedizione del presepe realizzato in collaborazione con l’Istituto comprensivo “L. Milani” nella prima serata; animazione con l’attività “Vestiamoci da Clown”, l’arrivo di Babbo Natale per tutti i bambini e le letture animate di Carlotta Vitale di Gommalacca Teatro nella seconda. L’ultima sera performance live della scuola di fumetto “Red House Lab” e la Tombolata di Quartiere. Tutte le sere angolo culinario a cura dei volontari e mercatini di natale. Il programma nel dettaglio è possibile visionarlo sulla pagina Facebook “Cocuzzo Riparte – S18”. Questo vuole essere solo un ulteriore passo per migliorare la qualità della vita di un quartiere spesso additato come “dormitorio”. Si riparte da qui, ancora una volta.

Da questo Santo Natale che darà fiducia e speranza a tutta la comunità. Buon natale Rione Cocuzzo!