Rimosso un ordigno bellico dalla Polizia trovato in una cisterna in disuso

246

MATERA – La Polizia di Stato è intervenuta ieri sera nel “Rione Malve”, ove un cittadino mentre effettuava dei lavori di ristrutturazione edilizia di una costruzione non abitata ha individuato, in una cisterna in disuso, un oggetto in metallo di forma cilindrica e temendo che potesse trattarsi di una bomba ha chiamato il 113.

E’ immediatamente intervenuta la Volante di zona che ha accertato che potesse trattarsi di un ordigno bellico, quindi ha messo in sicurezza l’area circostante, allertando contestualmente gli Artificieri della Polizia di Stato.

Giunti sul posto, gli Artificieri, dopo un accurato sopralluogo, hanno provveduto a rimuovere l’ordigno bellico, accertando che si trattava di una bomba da mortaio, calibro 81 mm., attiva a carica ridotta, risalente alla Seconda Guerra Mondiale.

Ultimate le fasi della rimozione e dopo un’ulteriore attenta bonifica dell’area, l’abitazione con le sue pertinenze è tornata nella disponibilità del proprietario.