Suona la campanella per 78.903 studenti lucani

Inizio d'anno rinviato per gli alunni del liceo classico "Duni" di Matera i cui locali sono stati dichiarati inagibili dopo le verifiche tecniche della Provincia

281

Stamane per i 78.903 studenti lucani inizia il nuovo anno scolastico. Apertura rinviata invece per gli alunni dl liceo classico “Duni” di Matera perchè, come abbiamo dato notizia nei giorni scorsi, l’edificio è stato dichiarato inagibile dopo le verifiche effettuate dalla Provincia.
Si cercano nuovi locali dove trasferire le aule. Si spera quanto prima.

Per quanto riguarda gli iscritti (in provincia di Potenza sono 49.064, 29.238 nel Materano) si registra un’ulteriore riduzione per il decremento demografico che costringe purtroppo a tenere aperte ancora delle pluriclassi: 84 in provincia di Potenza, 20 in quella di Matera.

Il saluto agli studenti dell’assessore alla Cultura del Comune di Potenza, Roberto Falotico.
“In questo nuovo anno scolastico che comincia il mio pensiero va sì ai tanti giovani che tornano a sedere nei banchi delle scuole potentine, ma è indirizzato anche a dirigenti scolastici, docenti, personale, genitori, che tornano a intraprendere quel percorso che, in maniera sinergica, deve continuare a perseguire l’obiettivo di rendere il mondo in cui vivono e la nostra comunità migliori”, così l’assessore all’Istruzione – Cultura – Turismo Roberto Falotico.
“E’ importante che le ampie e complesse sfide che la scuola e il territorio cittadino sono chiamati ad affrontare incontrino la responsabilità condivisa di tutti i soggetti operanti nel capoluogo, ai quali è chiesto un ruolo fondamentale, istituzionale o meno, nel determinare i percorsi di formazione. Le agenzie formative, la famiglia, la scuola, le parrocchie, le associazioni culturali e sportive, devono essere capaci di operare in rete. Dialogo, partecipazione e confronto devono costituire la traccia e il metodo da seguire per raggiungere i risultati che tutti auspichiamo.

Con i nostri uffici ci siamo impegnati lavorando intensamente  nel corso del periodo estivo per garantire, con la riapertura dell’anno scolastico, la contestuale partenza di tutti i servizi.
Dal primo ottobre apriranno le mense scolastiche.
Da oggi 11 settembre sono assicurati l’indispensabile servizio di assistenza all’handicap e quello del trasporto scolastico. Riguardo al tema disabilità vanno profusi tutti gli sforzi possibili affinché di raggiunga l’obiettivo della totale copertura delle ore necessarie a garantire un servizio completo, come richiesto dai dirigenti scolastici dei nostri istituti comprensivi.

L’anno che si apre è e sarà di grande responsabilità, – conclude l’assessore Falotico – confido che il personale docente e non docente, come sempre ha fatto, i genitori e tutti gli allievi si impegnino, ognuno per la propria parte, al massimo, per ottenere quei risultati in grado di dare speranza al futuro, una speranza che ha il volto dei nostri studenti”.