A Viggianello trend turistico in crescita: boom di visite nel 2017

Aumentano sia gli arrivi che le presenze nel 2017 grazie al lavoro messo in campo dall’Amministrazione Comunale e dal costante lavoro degli operatori turistici del borgo

285

E’ il borgo di Viggianello a guidare il turismo nel Parco Nazionale del Pollino, versante lucano. Aumentano sia gli arrivi che le presenze nel 2017 grazie al lavoro messo in campo dall’Amministrazione Comunale e dal costante lavoro degli operatori turistici del borgo.

Il borgo, annoverato tra i più belli d’Italia, fiore all’occhiello del Parco Nazionale del Pollino, ha infatti ricevuto risposte positive nel settore turistico.

I numeri parlano chiaro. Nel 2017 nelle strutture ricettive di Viggianello si sono avuti oltre 7.300 arrivi, per un numero complessivo di oltre 35.000 presenze registrando un incremento rispetto al 2016 del 16%.

L’assessore al turismo Adalberto Corraro spiega la formula del successo: “Investire in campagne di comunicazione, realizzare eventi di successo (vedasi Il Gusto del Pollino in autunno, Rappasciona Fest in inverno) ed offrire ai turisti un ambiente sano e una qualità della vita ottima sono gli ingredienti del nostro successo. Gli operatori turistici sono stati stimolati in questi anni alla creazione di pacchetti turistici costruendo un mix vincente in tutte le stagioni con un’offerta variegata: trekking in alta quota, sport fluviali, e-bike, il free-climbing, ciaspolate, passeggiate a cavallo, ecc.”

Il borgo con circa 600 posti letto è il comune che ha anche più ricettività nel Parco del Pollino e negli ultimi anni stanno nascendo nuove strutture ricettive gestite soprattutto da giovani (B&B, Case Vacanze, Agriturismi).

Soddisfatto il sindaco Antonio Rizzo: “Guardando i numeri, quelle che erano percezioni di un incremento delle presenze nel nostro borgo, diventano dati oggettivi. Questo dato non è frutto del caso ma di una oculata e ben realizzata opera di promozione del nostro borgo, attraverso le fiere e i media in generale. La sinergia sviluppata con le attività commerciali e ricettive del comune, gli obiettivi chiari e concreti che abbiamo presentato e su cui stiamo lavorando da 2 anni, hanno creato quel sistema di virtuoso tra amministrazione ed attività produttive, indispensabile per raggiungere risultati concreti, che tradotti significano economia reale”.

Insomma, il borgo di Viggianello da sempre meta per chi ama la montagna ed il relax è diventato luogo apprezzato per tutti coloro che trovano un connubio tra natura, cibo e intrattenimento.

Per il futuro si spera che questi numeri possano incrementare sempre più, infatti è stato ufficializzato da pochi giorni il progetto “Waterland Pollino”, un macro attrattore dedicato al ciclo dell’acqua, un parco ludico-ricreativo a realtà immersiva (mai realizzato in Italia) che sorgerà a ridosso del centro antico del paese.