No alla legge di bilancio del Governo, sabato manifestazione dle Pd

Polese, segretario regionale del Pd di Basilicata: "Sarà una manifestazione aperta a tutti coloro che vogliono protestare contro le scelte fatte con la Manovra e più in generale contro la deriva che ha preso il governo Giallo Verde che andrà a danneggiare i cittadini, gli oppressi e la nostra terra”

185

“Sabato prossimo, in linea con la manifestazione lanciata dal Pd a livello nazionale per dimostrare il proprio dissenso alla legge di bilancio del governo Gialloverde, saremo per strada a dimostrare con i fatti il nostro no al governo del ‘Pinocchio’ Di Maio e del fascista Salvini”.

Lo comunica il consigliere e segretario regionale del Partito democratico della Basilicata, Mario Polese che aggiunge: “Sarà una manifestazione aperta a tutti coloro che vogliono protestare contro le scelte fatte con la Manovra e più in generale contro la deriva che ha preso il governo Giallo Verde che andrà a danneggiare i cittadini, gli oppressi e la nostra terra”.

 

Polese nell’annunciare che “sarà effettuata anche la distribuzione di volantini e materiale divulgativo sui reali effetti delle decisioni della Lega e del Movimento 5 stelle”, poi sottolinea che “non vogliamo sottostare a scelte anticostituzionali, ingiuste e pericolose per la democrazia e la civiltà. E’ il momento di dire basta”.

Oltre alla protesta per i metodi e il merito della legge di Bilancio approvata in Parlamento a fine anno, per Polese ci sono altre due questioni fondamentali da mettere in risalto: “Una è quella relativa al decreto sicurezza contro il quale molti sindaci, e non solo del Pd, sono già scesi in campo minacciando disubbidienza civile per non far ripiombare il nostro Paese in un oscuro Medioevo dove i diritti delle persone siano legati al colore della loro pelle o delle loro opinioni. Bene ha fatto la Giunta regionale della Basilicata nelle scorse ore a deliberare sull’incostituzionalità del decreto Salvini. Il Pd sosterrà la Giunta e tutti coloro si pongono a difesa dei principi di solidarietà e a favore dell’accoglienza delle persone”.

Mario Polese, segretario regionale Pd Basilicata

“La seconda questione – prosegue il segretario regionale del Partito democratico – è quella delle trivelle e in particolare della concessione dei permessi di ricerca nel mar Jonio.
Un fatto gravissimo che mette in mostra, ancora una volta, come il Movimento 5 stelle sia in realtà il partito dei petrolieri e non certo dei ‘No triv’. Come già detto dal nostro segretario provinciale di Matera, Scarnato, il Pd lucano partendo da sabato prossimo è pronto a mettere in campo la massima mobilitazione contro chi ha gettato la maschera e vuol dare via libera alle compagnie petrolifere per fare quello che vogliono”.

Per quanto riguarda gli aspetti più propriamente politici e partitici Polese annuncia la prossima convocazione del tavolo del centrosinistra “per accelerare sulle prossime elezioni regionali”