Matera sul canale Instagram del National Geographic

164

Giovedì 1 novembre 2018, ore 9.30 – Un’immagine del Sasso Barisano di Matera è stata pubblicata poche ora fa sul profilo Instagram del National Geographic, pagina seguita da più di 93 milioni di persone in tutto il mondo. Un’altra importante vetrina per la Capitale Europea della Cultura 2019.

View this post on Instagram

Photo by @simonnorfolkstudio | Sasso Barisano, The City of Matera, Basilicata, Italy. Known as "la Città Sotterranea" (the Subterranean City), the city is centred on the "Sassi di Matera" (meaning "The Stones of Matera"). The Sassi originate from a prehistoric troglodyte settlement, and are suspected to be some of the first human settlements in Italy, Indeed, Matera is the only place in the world where people can boast to be still living in the same houses of their ancestors of 9,000 years ago. Miserably poor throughout the centuries, and a burden on the national psyche, the Sassi were forcibly cleared in the 1950s, but in recent years have seen the return of tourists, boutique hotels and Hollywood film crews. Matera is European Capital of Culture for 2019. Follow @simonnorfolkstudio for updates, outtakes, unpublished and archive material. @simonnorfolkstudio @natgeo #photojournalism #documentaryphotography #simonnorfolk #worldmonuments #archaeology #matera #italy #prehistoric #unesco #renovation #restoration #conservation #caves #cavedwellers #history #worldheritage #heritage #simonnorfolkstudio #Sassi

A post shared by National Geographic (@natgeo) on

TRADUZIONE: Sasso Barisano, La città di Matera, Basilicata, Italia. Conosciuta come “la Città Sotterranea”, la città è centrata sui “Sassi di Matera” (che significa “Le pietre di Matera”). I Sassi hanno origine da un insediamento preistorico trogloditico e sono sospettati di essere tra i primi insediamenti umani in Italia, infatti, Matera è l’unico posto al mondo dove le persone possono vantarsi di vivere ancora nelle stesse case dei loro antenati di 9.000 persone. anni fa. Miserabilmente poveri nei secoli e un peso per la psiche nazionale, i Sassi furono sgomberati con la forza negli anni ’50, ma negli ultimi anni hanno visto il ritorno di turisti, boutique hotel e troupe cinematografiche di Hollywood. Matera è la capitale europea della cultura per il 2019.