Alla scoperta dell’agroalimentare lucano: presentata la “Mappa del Gusto”

Previsto un calendario regionale delle iniziative di promozione dell’agroalimentare lucano, da luglio a dicembre 2018 coordinato con tutti i Sindaci e le Proloco dei 131 Comuni di Basilicata

185
“Visitate la nostra terra facendovi guidare dalla prima Mappa del Gusto, che il Dipartimento Agricoltura, mette a disposizione della comunità lucana.
Un calendario regionale delle iniziative di promozione dell’agroalimentare lucano, da luglio a dicembre 2018 che abbiamo coordinato nella sua impostazione e organizzazione chiedendo la collaborazione a tutti i Sindaci e alle Proloco dei 131 comuni di Basilicata”

Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche agricole e forestali, Luca Braia, nella conferenza stampa di presentazione della Mappa del #GustoBasilicata, calendario regionale delle iniziative di promozione dell’agroalimentare lucano a cui hanno partecipato anche il direttore generale Francesco Pesce e l’Autorità di gestione del Psr Basilicata 2014-2020 Rocco Vittorio Restaino.
“Condividere, utilizzare, diffondere, amplificare il messaggio di una Basilicata delle eccellenze dell’agroalimentare – prosegue l’assessore Braia – facendo sistema a livello regionale e a livello locale, a livello turistico ma anche a livello di agricoltori, allevatori, produttori, trasformatori di eccellenze del cibo e del vino lucano, che proprio in estate si mostrano al meglio ma le cui iniziative sono distribuite su tutto l’arco dell’anno. Questo il senso di questa operazione che oggi presentiamo.
Chiunque venga in Basilicata non può non restarne sorpreso e colpito, mutuando da Carlo Levi che parlava della sola Matera, estendiamo a tutta la regione l’idea e la proposta di promuovere lo straordinario agroalimentare lucano in una maniera coordinata, unitaria, d’insieme affinché turisti, visitatori, cittadini possano avere uno strumento funzionale e organizzato per poter intraprendere uno degli itinerari del gusto nei nostri piccoli e grandi centri. Abbiamo infatti prodotti di eccellenza e qualità riconosciuta dall’Europa (10 DOP, 7 IGP, 2 STG,) e tantissimi prodotti tipici a caratterizzare il gusto e le tradizioni di una terra dalla straordinaria biodiversità. Ben 114, ricordiamo, sono i prodotti PAT riconosciuti dal MIPAAFT (il superministero del turismo-agricoltura e beni culturali).
Doveroso farli conoscere ed apprezzare, insieme alla possibilità di conoscere i nostri luoghi e le nostre tradizioni con una sensibilità e accoglienza regionale e non localistica che ci dovrebbe sempre più contraddistinguere
Effettuata, allora, la ricognizione grazie alla collaborazione dei 131 comuni, abbiamo coordinato e organizzato uno strumento agile, quale una brochure con calendario e mappa di oltre 193 iniziative (per elencare solo quelle che si svolgono in Basilicata da luglio a dicembre 2018) in ben 115 comuni. Abbiamo oggi un unico e sintetico strumento di promozione dell’agroalimentare contenente una guida sintetica e colorata dei luoghi e delle date dove poter gustare la Basilicata, i nostri prodotti tipici e la allegria e la festa delle comunità, con l’auspicio che possa letteralmente finire in mano, sugli smartphone e sui tablet di tutti i potenziali visitatori e turisti oltre che di tutti i lucani.
Otto categorie dei percorsi delle principali filiere agroalimentari lucane e otto colori per contraddistinguere: ortofrutta, zootecnia, cerealicoltura, vino, prodotti tipici, olio extravergine d’oliva, pesce e castagne (prodotti autunnali e del bosco).
Il calendario contiene le date delle iniziative rilevanti e con una storicità di almeno un paio d’anni per la comunità che le ha segnalate. Alcune date al momento della chiusura del file grafico non erano state ancora definite. Si rimanda sempre e comunque ai siti ed alle pagine social di ogni singolo comune e/o prologo per la verifica delle informazioni. Il Dipartimento Agricoltura ha provato a fare da collante di una complessità e vivacità diffusa nella promozione dell’agroalimentare,
La scelta di una mappa in formato digitale è ben precisa. Abbiamo preferito concentrare le risorse non sulla stampa ma sul coordinamento e organizzazione dello strumento da rendere fruibile a quanta più utenza possibile.
Rendiamo disponibile per tutti la mappa al link http://bit.ly/MappaGustoBasilicata2018.
Invieremo la brochure a tutti e 131 Comuni e Proloco perché tutti diventiamo amplificatori della diffusione e condivisione attraverso il moltiplicatore di tutti i siti e canali social.
Mettendo a disposizione anche il file HD per eventuali personalizzazioni, stampa, e diffusione, auspicabile, in formato cartaceo ai turisti e ai partecipanti alle varie iniziative, feste, sagre letteralmente sparse per tutto il territorio di Basilicata.
Emerge infatti una concentrazione di 134 iniziative nel mese di agosto, solo dal 10 al 17 agosto se ne censiscono ben 52. Ecco perché è sicuramente arrivato il tempo di valorizzare la nostra enogastronomia e i nostri territori tutti, con una maggiore programmazione e coordinamento tra i vari soggetti istituzionali e non.
La visita e permanenza in Basilicata, delle migliaia di persone che stiamo riuscendo ad attrarre, nell’anno del cibo italiano 2018 e alla vigilia di Matera Capitale Europea 2019, deve essere pensata come un viaggio tra paesaggi straordinari, sapori semplici, prodotti unici di un territorio 100% rurale. Un risveglio dei cinque sensi, alla scoperta del benessere e della qualità della vita, del buon cibo e del buon vino. Consapevoli e responsabili che proprio dalla terra possiamo rinascere.
Ho voluto chiudere la mappa – conclude Braia – con una frase rivolta ai potenziali turisti e appassionati enogastronomici: ”accontentatevi” sempre del meglio. Noi, vi aspettiamo! Un messaggio invece agli amministratori: non accontentiamoci perché noi tutti, insieme, possiamo fare sempre ancora meglio per generare economia e sviluppo partendo proprio dai tre asset principali che sono Agricoltura, Ambiente e Turismo”.