Nicola Valuzzi nominato vice presidente nazionale UPI

Il Presidente dell'Upi Achille Variati :"Valluzzi protagonista nelle occasioni di confronto con Governo e Parlamento,  e impegnato a seguire alcuni dei temi più importanti all'ordine del giorno a partire dalle riforme istituzionali"

458
Nicola Valluzzi,  Presidente della Provincia di Potenza, è  il nuovo Vice Presidente nazionale dell’Upi (Unione Province Italiane).
A nominarlo è stato il Presidente Achille Variati sottolineando come “il Presidente Valluzzi è ormai da anni un punto di riferimento dell’Associazione, protagonista nelle occasioni di confronto con Governo e Parlamento,  e impegnato a seguire alcuni dei temi più importanti all’ordine del giorno a partire dalle riforme istituzionali. 
In questo nuovo incarico non potrà che assicurare, con la sua autorevolezza, un contributo ancora più determinante ai tavoli di lavoro cui l’Upi è chiamata ad intervenire per restituire dignità e autorevolezza alle Province e assicurare ai territori e alle comunità servizi e diritti essenziali”.
Con grande soddisfazione è stata accolta la nomina di Valluzzi a vice presidente nazionale dell’Upi dai Presidenti dei gruppi consiliari della Provincia di Potenza Antonio De Luca (Partito Democratico), Rocco Guarino (Gruppo misto socialista) e Daniele Giorgio Di Ioia (Popolari e riformisti per la Provincia) in rappresentanza di tutti i consiglieri provinciali.

“Valluzzi, una voce autorevole nel panorama politico nazionale – sostengono in una nota congiunta – saprà portare avanti le ragioni per ridare dignità alle Province, che in questi anni hanno subito forti tagli e ridimensionamenti.
In continuità con il lavoro svolto finora in Provincia, il nuovo incarico – proseguono-  assume particolare importanza sul piano nazionale in questa fase di avvio per una profonda revisione della disciplina statale sulle Province, che disegni un nuovo assetto funzionale e istituzionale coerente con le disposizioni costituzionali, al fine di offrire risposte concrete alle esigenze del territorio e dei cittadini”.