“Banca Comunale dei Terreni e degli Immobili”: il Comune di Potenza attiva la sperimentazione

504

Il Comune di Potenza, con l’approvazione della Delibera di Giunta numero 97 del 17 maggio scorso “Banca Comunale dei Terreni e degli Immobili” di Potenza, ha attivato la sperimentazione per valorizzare i terreni abbandonati o incolti e i beni immobili in stato di abbandono, prevista dall’articolo 3 del D.L.91/17, convertito in Legge (n. 123/17), recante disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno. A darne notizia una nota dell’assessore all’Urbanistica del Comune di Potenza, Rocco Pergola, che spiega l’esigenza di adempiere alla normativa, in quanto “non bisogna precludere al proprio territorio e ai giovani, le opportunità che il legislatore consente”.

Assessore all’Urbanistica, Rocco Pergola

La normativa prevede alcuni adempimenti da parte del Comune, sia in termini di pubblicazione web dell’elenco degli immobili e dei terreni comunali abbandonati di proprietà, disponibili alla valorizzazione, sia per la pubblicazione dei relativi bandi per la concessione (9 anni più un rinnovo) degli stessi ai giovani (dai 18 ai 40 anni), che possono utilizzare anche le agevolazioni finanziarie previste dalla misura Resto al Sud. Il Comune di Potenza, ha avviato la ricognizione dei propri terreni e immobili abbandonati, disponibili alla valorizzazione, avvalendosi del supporto tecnico scientifico di Anci Basilicata, al fine di adempiere alla normativa vigente e procedere con gli ulteriori adempimenti previsti. In questo modo il Comune di Potenza è nella condizione di rendere visibile quali sono i terreni e gli immobili, disponibili alla valorizzazione, ai fini della Legge n.123/17, ma anche di consentire agli ulteriori soggetti pubblici e privati, che hanno terreni e/o immobili, disponibili alla valorizzazione sul territorio, di partecipare alla sperimentazione avviata. L’avviso Pubblico approvato, infatti, consente ai proprietari o delegati di terreni e/o immobili ubicati nel territorio di Potenza di inserire anche il proprio capitale nella Banca Comunale dei Terreni e degli Immobili, promossa dal Comune di Potenza e dall’Anci Basilicata, al fine di censire il patrimonio pubblico e privato disponibile, rendendolo fruibile nello sportello comunale import export http://potenza.ancibasilicata.it/potenza.ancibasilicata.it 

Il Comune di Potenza ha conferito il proprio patrimonio comunale dei terreni e degli immobili inutilizzati, nella Banca Comunale del Sistema Informativo delle Autonomie Locali dell’Anci Basilicata per valorizzare i capitali disponibili, condividendo i programmi prioritari da sostenere, anche tramite la graduale attivazione di specifiche Azioni sul Mercato, finalizzate all’introduzione di nuovi strumenti finanziari per sviluppare i settori principali del territorio comunale. I proprietari o i delegati di terreni e/o immobili, che provvederanno all’inserimento del proprio capitale nella “Banca Comunale dei Terreni e degli Immobili” di Potenza, partecipano con diritto di voto all’Assemblea dei soci, che sarà convocata dopo la scadenza dell’Avviso Pubblico, fissata al 30 giugno 2018. La partecipazione all’Assemblea della “Banca Comunale dei Terreni e degli Immobili” di Potenza è subordinata all’inserimento di almeno un terreno/immobile ed al versamento del costo fisso di segreteria tecnica, per ogni unità, nelle modalità indicate nella scheda di registrazione” conclude l’assessore Pergola. Per maggiori informazioni http://www.ancibasilicata.it