Lavoreranno per il Consorzio di Bonifica i lavoratori fuoriusciti dalla mobilità in deroga

Il progetto è stato sottoscritto da Regione ed organizzazioni sindacali.

805

Accordo raggiunto per i 582 lavoratori fuoriusciti dalla mobilità in deroga che rischiavano di rimanere senza occupazione: dal 2 luglio prossimo cureranno il verde per conto del Consorzio di Bonifica per 102 giornate all’anno.
Il progetto è stato sottoscritto da Regione e organizzazioni sindacali nell’incontro avuto con l’assessore alle Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca Roberto Cifarelli.
Il progetto ha già una copertura finanziaria di circa otto milioni derivanti dalla ex card carburante. Consentirà di garantire ai lavoratori circa  10mila euro all’anno.