GdF Potenza: si conclude il programma “Educazione alla legalità economica”

Il progetto nasce dalla consapevolezza della necessità di formare, fin dai primi livelli di istruzione, la coscienza dei futuri cittadini, accostandosi ai temi della legalità economica

409

Con gli incontri tenuti presso i plessi scolastici dell’Istituto Comprensivo “Pietragalla” dell’omonimo comune, della frazione di San Giorgio e di Acerenza, dove alle conferenze si sono aggiunte anche le dimostrazioni delle unità cinofile addestrate alla scoperta delle sostanze stupefacenti, si è concluso il programma annuale del progetto denominato “Educazione alla legalità economica”, giunto alla sua sesta edizione.

Si tratta di una importante iniziativa di valenza strategica e di portata nazionale adottata di concerto dalla Guardia di Finanza con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’ambito di sempre più stretti rapporti di collaborazione. In particolare, la progettualità muove dalla consapevolezza della necessità di formare, fin dai primi livelli di istruzione, la coscienza dei futuri cittadini, accostandosi ai temi della legalità economica.

Le attività divulgative sono concepite in maniera tale da consentire la fruizione di contenuti adattati alle varie fasce di età degli studenti e i messaggi vengono differentemente modulati in ragione del loro livello di maturità. Si va dalla distribuzione, per i più piccoli, dei fumetti del personaggio denominato “Finzy” che vince le sue sfide contro trafficanti e truffatori, ai filmati che illustrano le attività istituzionali del Corpo ed elementi di interesse giuridico, per i più grandi. Per quanto concerne la scuola secondaria di secondo grado, viene riservato adeguato anche spazio all’illustrazione delle forme di reclutamento nel Corpo.

Contestualmente, il coinvolgimento degli studenti è favorito anche dalla possibilità di partecipare ad un concorso denominato “Insieme per la legalità”, con il quale verranno premiate le rappresentazioni grafico-pittoriche e le produzioni video-fotografiche che risulteranno più efficacemente tradurre i contenuti delle conferenze.

In ambito periferico, l’attuazione del programma è stata affidata al Comando Provinciale di Potenza che ha potuto contare sull’ampia e fondamentale sinergia con l’Ufficio Scolastico Regionale Basilicata e l’Ufficio Scolastico Provinciale di Potenza e sulla disponibilità e coinvolgimento dei dirigenti scolastici e dei docenti referenti.

A consuntivo, il bilancio dell’edizione 2018 è sicuramente positivo ed esprime numeri significativi in termini di istituti coinvolti e di studenti partecipanti, tenuto conto che le richieste giunte da parte delle scuole sono state in numero superiore. Sei gli incontri effettuati, tre nel lagonegrese e tre nel circondario del Capoluogo con la partecipazione di un numero complessivo di circa 500 studenti.