Inchiesta “Drummer“: i carabinieri sgominano organizzazione dedita allo spaccio

    Eseguite 36 ordinanze di custodia cautelare (22 in carcere e 14 ai domiciliari)

    5060

    Al termine di indagini durate circa tre anni, i Carabinieri del comando provinciale di Potenza hanno sgominato stamani un’organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di droga in una vasta zona della Basilicata, fornita di cocaina, hascisc e marijuana acquistata in Puglia.
    Eseguite 36 ordinanze di custodia cautelare (22 in carcere e 14 ai domiciliari).
    L’operazione – denominata “Drummer” – è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Potenza.


    La centrale dello spaccio – hanno accertato i Carabinieri – era a Genzano di Lucania (Potenza): veniva rifornita attraverso contatti, definiti “stretti”, con persone di Andria considerate vicine al clan Pesce-Pistillo.
    Con la droga venivano poi “riforniti” altri paesi del Potentino come Tolve, Banzi, Oppido Lucano e Palazzo San Gervasio.

    Particolari sull’operazione saranno illustrati ai giornalisti stamani, alle ore 11, in una conferenza stampa prevista negli uffici della Direzione distrettuale antimafia di Potenza.