Accusati di stalking, a tre rumeni divieto di risiedere ad Acerenza

Si tratta di tre rumeni ai quali è stato vietato anche di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalle loro vittime.

2300

Da mesi minacciavano una minorenne anche con telefonate causando nella ragazza una condizione di  paura per la propria incolumità fisica e timore per i propri prossimi congiunti.
Per questo motivo, a conclusione di indagini dei carabinieri della stazione di Acerenza, coordinate dalla Procura della Repubblica, a tre rumeni Ion Enache, 24 anni;  Silvia Angel Enache, 21 anni, entrambi nati a Bacau;  Razvan Ion Enache,  30 anni nato a Codlea Vrasov è stato disposto il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese e del divieto di dimora nel Comune di Acerenza.