Dovevano sposarsi a maggio due delle quattro vittime dell’incidente stradale sulla Basentana

Tre delle vittime sono morte all'istante, la quarta durante il trasporto nell'ospedale di Policoro

3909
Foto SassiLive

Si è spezzato la notte scorsa sulla Basentana il sogno di sposarsi per Felice Porzio e Rosa Lo Caso, entrambi di 28 anni, morti insieme ad altri due giovani, Luigi Porzio e Michele Carbone, 33 e 28 anni, nel violento scontro verificatosi la notte scosta sulla superstrada Basentana, all’altezza di Pisticci.

I fratelli Porzio e Rosa Lo Caso erano a bordo di una Seat Altea e stavano rientrando a Ferrandina quando, per cause in corso di accertamento da parte della Polizia Stradale, l’auto si è scontrata frontalmente con una Fiat Punto, alla guida ella quale vi era Michele Carbone, infermiere in servizio a Milano che era rientrato per le festività pasquali a Tricarico, suo paese natale.


Lo scontro è stato violento. I tre ragazzi sono morti all’istante. Rosa Lo Caso è deceduta durante il trasporto nell’ospedale di Policoro da parte di personale del 118, giunto sul posto insieme a Vigili del Fuoco e Polizia Stradale.
Ancora da chiarire le cause dell’incidente che ha sconvolto due comunità: quella di Tricarico e soprattutto quella di Ferrandina, dove risiedevano i fratelli Porzio, che gestivano una panetteria, e Rosa Lo Caso. I rispettivi sindaci hanno proclamato il lutto cittadino.