Solidarietà al sindaco di Corleto da Polese e Pittella

489

“Esprimo vicinanza e solidarietà all’amico e sindaco di Corleto Perticara, Antonio Massari a cui ieri sera dei delinquenti hanno incendiato l’automobile (LEGGI ARTICOLO). Si tratta di un gesto da condannare in modo più netto ed inequivocabile possibile”. Lo dichiara il segretario regionale del Partito Democratico della Basilicata, Mario Polese. “Questo non è il mondo che vogliamo. Non è possibile che un amministratore debba vivere nel terrore per atti così vili”, aggiunge Polese che conclude: “Abbiamo la massima fiducia che le forze dell’ordine troveranno i responsabili”.

Il Pd annuncia massima disponibilità a partecipare alle manifestazioni già previste in solidarietà del sindaco Massari per offrire un chiaro segnale di vicinanza alla comunità tutta.

“Esprimo la mia più totale solidarietà al sindaco di Corleto, Antonio Massari, per il vile atto subito ieri notte – ha commentato Gianni Pittella – Di fronte a questi gravissimi episodi dobbiamo fare fronte comune e reagire con tutte le forze per non far vincere l’odio e la violenza”, ha concluso Pittella.

Anche il Presidente dell’Anci Basilicata, Salvatore Adduce, ha espresso al Sindaco di Corleto Perticara Antonio Massaro la convinta solidarietà dell’Associazione per il vile gesto che questa notte ha portato all’incendio della sua automobile. “Ancora una volta – afferma Adduce – un sindaco è fatto oggetto di azioni violente. I nostri amministratori vivono una condizione veramente eccezionale stretti come sono tra difficoltà generali e iniziative violente che mettono a repentaglio i loro beni, la loro serenità e quella delle loro famiglie. I Comuni sono baluardo di socialità e legalità e come tali devono poter garantire servizi e funzioni fondamentali per questo è necessario rafforzare l’attenzione e la vigilanza per impedire il ripetersi di simili atti. L’Anci della Basilicata nell’esprimere la vicinanza di tutti i sindaci lucani ad Antonio Massaro si sente impegnata a sviluppare ogni utile azione a sostegno delle amministrazioni locali”.