Zona Economica Speciale: incontri operativi a Bari e Potenza

203

Si è tenuto  a Bari nella sede dell’assessorato regionale allo Sviluppo Economico l’incontro per l’istituzione delle Zona Economica Speciale (Zes) tra la task force di esperti della Puglia e i tecnici della Regione Basilicata.
Alla riunione, presieduta dall’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Michele Mazzarano, era presente anche l’assessore alle Politiche di Sviluppo della Regione Basilicata, Roberto Cifarelli.
Nell’incontro, sollecitato dall’assessore Mazzarano, è stato fatto il punto sullo stato di avanzamento del piano strategico per la costituzione della Zes interregionale che farà capo all’Autorità di Sistema di Taranto.
Si è preso atto dell’esigenza di uniformare il lavoro fin qui fatto in ambito delle rispettive Regioni e di accelerare la sintesi al fine di presentare la proposta di Zes in brevissimo tempo.
Dal canto suo, l’assessore Cifarelli, nel ringraziare il collega Mazzarano e la Regione Puglia per la conferma della disponibilità alla elaborazione di una Zes interregionale, ha assicurato tempi brevi per il completamento della fase di ascolto e di concertazione con gli enti locali e le parti sociali. Con l’incontro odierno si è formalizzata la composizione di un unico gruppo tecnico congiunto tra la Puglia e la Basilicata che proseguirà il lavoro fino alla consegna della proposta di Zes.
L’assessore Mazzarano, nell’esprimere apprezzamento per la disponibilità ricevuta, ha concluso i lavori auspicando che il piano strategico comune, essenziale per l’istituzione della Zes, possa essere presentato entro brevissimo termine.
“Ringrazio il collega Cifarelli per l’impegno della Regione Basilicata – ha dichiarato Mazzarano – che andrà a completare il lavoro svolto in questi mesi dalla task force di esperti della Regione Puglia. “Appena ultimata questa fase, saremo pronti alla presentazione del piano strategico con la perimetrazione delle due Zes, sia quella interregionale con la Basilicata che quella Adriatica”.
L’Assessore Mazzarano, infine, ha auspicato che possa essere al più presto approvato il decreto attuativo.

Della  Zona Economica  Speciale (ZES) interregionale  della Basilicata e della Puglia che ha come riferimento il Porto di Taranto, si è discusso nel pomeriggio in un altro incontro a Potenza. Vi hanno partecipato il Presidente Marcello Pittella e l’assessore alle Attività Produttive Roberto Cifarelli, oltre a nutrite delegazioni del sistema produttivo locale, guidate da Paolo Laguardia (Pensiamo Basilicata) e Pasquale Lorusso (Confindustria).
L’ipotesi di proposta fa riferimento alle opportunità logistiche che la Basilicata  offre all’intero Mezzogiorno come area cerniera tra Puglia, Campania e Calabria.
“La Zes che abbiamo immaginato – ha spiegato Cifarelli –  non è un’area  omogenea, ma coinvolge le istanze provenienti da più aree industriali dell’intero  territorio, in modo da estendere gli  elementi di attrattività che tali Zone presentano, grazie a riduzioni ed esenzioni fiscali ed alla possibilità di favorire investimenti”.
Nelle prossime settimane proseguiranno gli incontri per la presentazione della proposta ai comuni delle aree interessate, ai consorzi industriali, alle associazioni sindacali e datoriali.  Entro la fine di febbraio, inoltre, si dovrebbe arrivare alla sottoscrizione di un atto d’intesa fra la Regione Basilicata e la Regione  Puglia per la presentazione di un’unica proposta di Zes interregionale.