Ad Avigliano la seconda edizione del “Presepe Vivente”

451

È in programma per sabato 30 dicembre, nella piccola frazione di Sant’Angelo di Avigliano, il “PRESEPE VIVENTE”, rappresentazione a carattere religioso e culturale. L’evento giunto alla sua seconda edizione, rappresenta un importante appuntamento per  la Parrocchia Santa Maria del Carmelo e per l’intera comunità di Sant’Angelo.

La frazione, è abitata da poco meno di mille persone, e per il secondo anno consecutivo ha deciso di riunirsi e collaborare nel progetto comune di riscoperta del senso più autentico del Natale. La rappresentazione si svilupperà intorno al racconto della nascita di Gesù (mantenendo fede al testo sacro). La narrazione calata nel contesto più specifico della piccola comunità consentirà, così, di riscoprire i mestieri e le antiche tradizioni aviglianesi del periodo di Natale.

La serata sarà così strutturata:

  • ore 18.00 Passeggiata per le vie di Betlemme: tra le particolari stradine di Sant’Angelo riprendono vita i mestieri e le tradizioni folkloristiche dell’antica Betlemme e della frazione stessa del territorio di Avigliano nel periodo Natalizio;
  • ore 19.30 Rappresentazione della Natività: rappresentazione fedele al racconto biblico con le scene della nascita, dell’adorazione dei pastori e dell’arrivo dei Magi.

La realizzazione  del “Presepe Vivente” prevede la partecipazione di oltre 100 figuranti della comunità, che da due anni con costanza e dedizione lavora alacremente per la buona riuscita dell’evento. Lo scorso anno, la manifestazione ha riscontrato un buon numero di presenze, tra cui quella del vescovo emerito Agostino Superbo.