Tachigrafi alterati, tre autotrasportatori denunciati dalla Polstrada

651

La Polizia Stradale di Potenza, in vista dell’imminente stagione invernale e delle prossime festività natalizie, ha intensificato i controlli sugli automezzi pesanti.
In questi ultimi giorni sono stati individuati tre autoarticolati con la “scatola nera” alterata. I rispettivi conducenti sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di “rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro”.

Le pattuglie operanti, di vigilanza stradale sul Raccordo Autostradale “Sicignano-Potenza” dopo accurati controlli degli automezzi commerciali, hanno scoperto che gli apparecchi tachigrafi installati a bordo – la scatola nera che consente di registrare le operazioni svolte e la velocità tenuta dal conducente – erano stati alterati o mediante l’interposizione di un sofisticato congegno elettronico che veniva azionato con un pulsante, sapientemente nascosto che disattivava le registrazioni durante la guida, omettendo di rilevare la velocità tenuta dal veicolo, oppure con un magnete che alterava dette registrazioni.

I conducenti sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria ed i congegni sottoposti a sequestro penale. Complessivamente sono state elevate a loro carico e ai proprietari degli autoarticolati, sanzioni amministrative per complessivi settemila euro. Ai tre autisti dei mezzi è stata ritirata la patente di guida  e decurtati 30 punti ciascuno.

Sempre mell’ambito dei controlli, agenti della Polizia Stradale in servizio allo svincolo autostradale di Vietri di Potenza hanno sequestrato la carta di circolazione di un autocarro in quanto erano stati applicati dei tagliandi di revisione periodica completamente falsi.
A carico del conducente e del proprietario, entrambi della provincia di Avellino, sono state elevate infrazioni amministrative per circa 1.000 euro.