Lucart di Avigliano, presidio contro gli esuberi decisi dall’azienda

302

Stamane alle 10.00 una delegazione di lavoratori della Lucart di Avigliano sarà in presidio davanti alla sede della Regione Basilicata a Potenza per chiedere l’immediata convocazione del tavolo regionale con l’assessore competente.
E’ stato deciso dalle assemblee dei lavoratori del 1° e 2° turno congiuntamente all’Rsu e alle segreterie Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom, congiuntamente al blocco immediato dello stabilimento e della produzione.

Operai della Lucart davanti allo stabilimento (Foto Aviglianoline)

La decisione arriva a seguito della comunicazione da parte della Lucart di 7 ulteriori esuberi nello stabilimento della cartiera di Avigliano, determinati dal prossimo trasferimento di una linea di produzione dalla sede lucana a quella lucchese.

Per i sindacati di categoria, per le rappresentanze aziendali e per i lavoratori, si tratta di una decisione inaccettabile, soprattutto perché la stessa giunge al termine di un processo di riorganizzazione in corso dal 2015, nel corso del quale i lavoratori hanno già sostenuto notevoli sacrifici.