Attenti al trucco dello spechietto rotto. Truffatore denuciato dai carabinieri

646

Diciamo che è un “classico”: l’automobilista sente un botto. Gli si avvicina una persona che gli contesta di avergli rotto lo specchietto retrovisore dell’auto e gli chiede una somma come risarcimento.
Più di qualcuno è caduto nel tranello. Meglio è andata invece ad un pensionato che, alla guida della propria automobile, è incappato nella stessa situazione a Baragiano Scalo.
Dopo il botto, un uomo gli si è avvicinato insieme ad una donna ed un bambino (sceneggiata perfetta!), chiedendo 350 euro per il danno causato.
La vittima della tentata truffa, non avendo disponibile la somma, lo ha invitato a seguirlo presso il suo carrozziere di fiducia.
Questo ha dissuaso il truffatore che si è allontanato velocemente.
Gli è andata male perchè la sua presenza nella zona aveva insospettito più di qualcuno ed era stato già segnalato ai carabinieri della locale stazione che lo hanno bloccato subito dopo.
E’ stato denunciato a piede libero all’autorità giudiziaria per tentata truffa.

Il comandante della compagnia dei carabinieri di Potenza, Gennaro Cascone, invita gli automobilisti, soprattutto se anziani, a fare molta attenzione a questi truffatori. Nel caso dovessero trovarsi in situazioni come quella descritta, avvisare subito le forze dell’ordine.