Teatro Sordo. In scena allo Stabile di Potenza “Il Bosco delle Favole Confuse”

611

Primo appuntamento domani, sabato 21 ottobre, con il teatro sordo. E’ previsto alle 18,00 nel Teatro Stabile di Potenza con la rappresentazione da parte della Compagnia teatrale “Arte&Mani – Deaf Italy ” dello spettacolo “Il Bosco delle Favole Confuse”, per la regia di Dario Pasquarella che ne è anche interprete insieme alle attrici Laura Colusso e Marcella Marasca.

L’iniziativa vuole favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra il teatro tradizionale e il teatro sordo. E’ lo scopo per il quale è nata la compagnia “Arte&Mani – Deaf Italy ”: proporre un nuovo tipo di teatro, il teatro sordo LIS, vale a dire una forma teatrale che prende spunto dalla cultura e dalla lingua dei sordi, restituendola nella sua interezza anche a un pubblico udente.
Il progetto, alla cui realizzazione collaborano insieme al regista attori e tecnici teatrali, vuole promuovere spettacoli nati da drammaturgie originali, in cui la LIS (Lingua dei Segni Italiana) e l’Italiano partecipino alla pari, da protagoniste, e vengano utilizzate con uno stesso registro linguistico. Questo permette tanto a un pubblico sordo quanto a un pubblico udente di abbracciare le emozioni del racconto teatrale, di capire più facilmente i personaggi e di essere quindi parte attiva della “macchina teatrale”, senza che qualcuno possa sentirsene escluso.

Il teatro sordo LIS sta crescendo in modo inarrestabile proprio in virtù di questo suo potenziale creativo e formativo; si tratta di una novità nel panorama del teatro sordo italiano.
Il progetto di “Arte&Mani” nasce dalle idee e dalle ricerche di Dario Pasquarella. Naturalmente non sarebbe mai stato possibile parlare oggi di un teatro sordo LIS se prima non vi fosse stato un teatro LIS che trova nel Laboratorio Zero di Roma, fondato da Ginetta Rosato, il primo esempio italiano; tuttavia il teatro sordo LIS si distingue dal teatro LIS in virtù della presenza di una drammaturgia originale.

Lo spettacolo di domani sera sarà preceduto dai saluti del Sindaco della città di Potenza Ing. Dario De Luca e del Presidente del Consiglio della Regione Basilicata, Francesco Mollica.