Ospedale di Villa d’agri. Pittella: rispettare il cronoprogramma

345

“L’impressione per il lavoro fatto in combinazione da Asp e San Carlo è molto positiva”.
È il commento del presidente della giunta regionale, Marcello Pittella, a seguito della visita all’Ospedale di Villa d’Agri che si è svolta oggi nel primo pomeriggio. “Il 118 ritorna dov’era e con il Consultorio si apre il percorso donne – ha aggiunto il governatore – ora proviamo a recuperare condividendo tra territorio e acuzie la farmacia, e proviamo anche a ultimare i lavori che daranno a Villa d’Agri la risonanza magnetica e il nuovo blocco centrale ammodernato”. “Tutto questo con finanziamenti già assegnati, deliberati”, ha precisato.

Pittella durante l’incontro all’ospedale di Villa d’Agri

Durante il sopralluogo, a cui hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore alle Politiche per la Persona, Flavia Franconi, i vertici della sanità lucana e del nosocomio valligiano, e il sindaco di Marsicovetere, Sergio Claudio Cantiani, è stata verificata anche la struttura destinata alla lungodegenza.

“Molte cose sono andate avanti. Ora abbiamo bisogno di capire i contenuti. Il cronoprogramma che provo a consegnare a me prima di tutto per senso di responsabilità, ai direttori generali e alla società di questo territorio, è che – ha aggiunto Pittella – entro fine anno  vorrei che si completasse il percorso in via di ultimazione e si decidesse di concerto con il sindaco e la comunità della Val d’Agri la destinazione anche del padiglione non dedicato alle acuzie ma al territorio.
Dobbiamo capire se non si può fare riabilitazione per contingentamento di numeri e nel caso quali altre forme di prestazione sanitaria avanzata possiamo mettere in campo. Ci sono delle idee allo studio, dobbiamo discuterle e concordarle”.