Una persona indagata per la morte di Giovanni Agoglia durante una battuta di caccia

4636

Ci sono novità nelle indagini sull’incidente di caccia verificatosi domenica pomeriggio in un bosco di Savoia, in seguito al quale è morto Giovanni Agoglia, 46 anni del luogo.
Il Pm Laura Triassi che ha coordinato le indagini dei carabinieri ha iscritto nel registro degli indagati uno dei componenti del gruppo dei cacciatori impegnati in una battuta al cinghiale. E’ accusato di omicidio colposo.

Esclusa dunque l’ipotesi, avanzata in un primo tempo, che Giovanni Agoglia, che lascia la moglie e tre figli, possa essersi ferito mortalmente con il suo stesso fucile, in seguito ad una caduta.
La dinamica dell’incidente sarebbe stata invece diversa: Agoglia è stato raggiunto al fianco da un colpo di fucile partito accidentalmente da un altro cacciatore, morendo dissanguato.
I compagni di battuta hanno subito dato l’allarme ma a  nulla è valso l’intervento del personale del 118 giunto sul posto.