A Buenos Aires cerimonia in ricordo di Carmela Lopardo, la donna morta nell’attentato di Barcellona

380

Una pergamena che riproduce l’atto di nascita di Carmela Lopardo, la donna originaria di Sasso di Castalda, emigrata in Argentina nel 1950 che ha perso la vita per l’attentato terroristico di Barcellona del 17 agosto scorso. E’ stata consegnata ai figli dell’anziana donna, in suo ricordo, nella cerimonia che ha avuto luogo ieri nella sede dell’ambasciata d’Italia a Buenos Aires.

Alla presenza dell’ambasciatrice d’Italia in Argentina, Teresa Castaldo, il vicepresidente della Commissione regionale dei lucani nel mondo Vito Giuzio e il coordinatore del Centro Lucani nel Mondo “Nino Calice”, Luigi Scaglione, hanno espresso a nome delle istituzioni e dei cittadini lucani i sentimenti di cordoglio e di condivisione del dolore per la perdita di Carmela Lopardo.

I figli, commossi per i tanti attestati di vicinanza e di stima venuti dalla Basilicata, hanno sottolineato di non nutrire sentimenti di vendetta perché la mamma aveva insegnato loro il valore della tolleranza e della condivisione e per questo amava viaggiare anche in paesi di cultura islamica.

“Nella speranza di alleviare solo di un poco, se possibile, il dolore per la perdita della cara Carmela e nel tentativo di rinforzare il legame con la nostra Sasso, che sappiamo lei amasse tanto, vi inviamo una foto del paese dell’epoca in cui la vostra famiglia è emigrata in Argentina e vi invitiamo formalmente ed affettuosamente a fare visita al nostro paese”, scrive il sindaco di Sasso di Castalda Rocco Perrone in un messaggio inviato per l’occasione, che è stato consegnato ai figli di Carmela Lopardo con la documentazione dell’anagrafe del Comune e una foto d’epoca di Sasso di Castalda.

Alla cerimonia erano presenti anche i rappresentanti della Federazione dei lucani in Argentina Lucia Martino e Vito Santarsieri ed i sindaci di Albano di Lucania e di Pietragalla, Rocco Guarino e Nicola Sabina, che si trovano in Argentina per alcuni incontri con gli emigrati lucani.

In precedenza Giuzio e Scaglione hanno incontrato i rappresentanti della Federazione di lucani in Argentina, sottolineando che il Consiglio regionale è impegnato a sostenere le iniziative delle associazioni, per mantenere forte il legame con le comunità lucane presenti in Argentina e rafforzare gli scambi culturali con la Basilicata.