Seconda Festa della Montagna: oltre 150 escursionisti immersi nelle bellezze lucane

357

Con una entusiasmante adesione, oltre 150 escursionisti hanno partecipato alla Seconda Festa della Montagna svolta sul Monte Vulture domenica 24 settembre 2017, organizzata dal CLUB ALPINO ITALIANO di Melfi.

Due catene umane, partite da Rapolla e Barile, si sono inerpicate tra i boschi della montagna per seguire i sentieri che portano fino al Rifugio Monte Vulture, a 1283 metri S.L.M..

Una immersione nelle bellezze della natura, lungo un percorso senza difficoltà, durante il quale la camminata di giovani e anziani, di intere famiglie è stata supportata dagli organizzatori del CAI con la distribuzione di caffè, bibite e prodotti da forno messi a disposizione dai numerosi sponsor dell’evento.

La presenza di tanti “camminatori” provenienti dai Comuni della zona, con delegazioni di Potenza, Matera, Altamura, Massafra e quella di autonomi escursionisti incontrati lungo il tragitto, hanno segnato positivamente la riuscita dell’evento.

Ma anche la significativa partecipazione dell’Assessore regionale all’Ambiente Francesco Pietrantuono, dei Sindaci, Assessori e Consiglieri comunali di Melfi, Barile, Rapolla, Rionero e San Fele, dei rappresentanti dell’ASP, delle Associazioni AIDO e AVIS,  del CAI regionale e nazionale, ha espresso la fiducia e il riconoscimento pubblico al CAI di Melfi per l’impegno attivo e promozionale verso il nostro ambiente montano, con le meravigliose visioni panoramiche, da vari livelli di quote, dei comuni ai piedi della montagna e degli orizzonti che raggiungono i territori pugliesi e campani.

Sul Rifugio Monte Vulture, prima della parte conviviale, la Presidente del CAI di Melfi Lucrezia CROCE ha rivolto un saluto ai numerosi partecipanti, ha ringraziato i volontari che hanno permesso la riuscita dell’iniziativa e ha evidenziato alle autorità presenti l’importanza del lavoro comune  per realizzare una sentieristica che rende accessibili e sicuri il cammino di chi ama vivere la montagna.

“Vogliamo consolidare un rapporto di collaborazione tra CAI e le istituzioni locali e regionali, ha detto la Presidente, al fine di contribuire alla salvaguardia della montagna, all’uso corretto delle sue risorse naturali. Grazie ai Sindaci di Melfi e San Fele per la convenzione già sottoscritta e grazie anche alle Amministrazioni comunali che hanno espresso la volontà di ufficializzare i rapporti di  noi per progettare e realizzare nuovi sentieri”.

Dopo l’apprezzamento all’Associazione da parte del Sindaco di Barile, che ha parlato a nome anche degli altri Amministratori e ha ribadito la disponibilità al lavoro comune, nonché la volontà di dar seguito all’ attuazione dell’Accordo di programma tra i Comuni del Vulture, per la realizzazione di nuova sentieristica, ha preso la parola l’Assessore regionale Pietrantuono, apprezzando fortemente il lavoro già svolto negli ultimi anni dal CLUB ALPINO ITALIANO ed ha annunciato, l’approvazione definitiva in Consiglio regionale dell’istituzione del Parco regionale del Vulture, utile strumento di valorizzazione e di sviluppo economico e sociale delle comunità montane.  , allo sviluppo sociale ed economico delle nostre comunità.

Sono seguiti i ringraziamenti al CAI di Melfi del Presidente regionale Vincenzo De Palma e di Mario Vaccarella, responsabile del CAI nazionale per l’Italia meridionale, che hanno apprezzato la capacità propositiva ed operativa dei soci della sezione ed hanno espresso la volontà di sostenere  gli impegni che Melfi continuerà e saprà proporre.

Ha concluso l’Assessore del Comune di Melfi, Tiziana Cappa, che, ringraziando il CAI per le attività che svolge, ha ribadito quanto espresso già nei giorni scorsi circa l’impegno di intervento strutturale sul Rifugio Monte Vulture (chalet) per un adeguamento e migliore fruizione dello stesso.

A concludere la giornata, le lieti note musicali del Gruppo Etnico di San Fele.