Armato di ascia, si scaglia contro parenti e carabinieri

900

Scampato pericolo per i parenti di un pregiudicato di Melfi, il quale per futili motivi d’interesse, ha cercato di colpirli con un’ascia, scagliandosi contro gli stessi carabinieri che erano giunti sul posto per riportare la calma.

Nei confronti dell’uomo, A.A. le iniziali, di 61 anni, disposti dal magistrato gli arresti domiciliari con l’accusa di minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Deve rispondere anche di incendio, avendo cercato di dare alle fiamme il furgone di un cugino che ha riportato danni sono ad un pneumatico  grazie al tempestivo intervento di alcuni passanti che hanno spento l’incendio.