Commissario di percorso al Gran Premio di F1 di Monza: un sogno realizzato per Luciano Calace

250

Quella pettorina con la sigla “Ita 1467” Luciano Calace (nella foto di copertina) la conserva come una “reliquia”.
E non si può dar torno. Essere nominato Commissario di Percorso sulla pista di Monza in occasione del Gran Premio d’Italia di Formula Uno era un sogno per il giovane potentino, cresciuto nell’Aci del capoluogo di regione, che sembrava irrealizzabile.


Invece, grazie al presidente dell’Automobil Club, Moni Bevilacqua, componente nella Giunta sportiva di Aci Sport, nella quale è stato eletto all’unanimità (è il più giovane d’Italia – n.d.r.), questo sogno è stato possibile realizzare.
Luciano ce ne parla con comprensibile emozione. Ha fatto parte dello staff della postazione denominata “Il Serraglio”.
“Una grande emozione per me – ci dice – aver potuto vivere quest’esperienza. Aver potuto far parte di un equipe fondamentale per la buona riuscita di un gran premio. Ho potuto capire, stando sul posto e vedendomi sfrecciare i bolidi a pochi metri, quanto sia importante garantire assistenza ai piloti, la cui vita spesso dipende anche dai Commissari di Percorso”.

Luciano ha iniziato da qualche anno questo tipo di attività in gare certamente meno importanti “ma che mi hanno consentito di fare esperienza, di misurarmi con le mie capacità per poter svolgere al meglio il compito”.
“Non avrei mai immaginato – prosegue – di poter far parte dello staff di un Gran Premio di Formula uno. Sono entrato subito in sintonia con gli altri componenti del gruppo che operava nella piazzola, seguendo i consigli dei più esperti.
E’ andato tutto al meglio senza incidenti e questo – conclude Luciano – ha reso la mia esperienza ancor più esaltante, che spero poter ripetere”.

Moni Bevilacqua, presidente Aci Potenza

E’ quanto si augura lo stesso presidente Bevilacqua, per il quale aver portato un lucano sulla pista di Monza come Commissario di Percorso.  E’ un successo per tutto il mondo dell’automobilismo lucano che premia l’impegno di anni del compianto presidente Francesco Solimena, prematuramente morto lo scorso anno, e il suo personale da quando ha assunto importanti incarichi anche a livello nazionale.