Rifiuti. Come sarà gestita l’emergenza a Potenza dopo l’incendio all’Ageco

1279

A conclusione di un incontro svoltosi nella sede dell’Acta, convocato dall’assessore Comunale all’Ambiente, Rocco Coviello, dopo l’incendio al deposito di Tito Scalo dell’Ageco (vedi articolo), è stato deciso che sarà direttamente l’azienda, con propri mezzi, a trasportare l’organico della città nell’impianto di stoccaggio e smaltimento di Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno.
Domani è prevista un’altra riunione operativa per trovare soluzioni che possano garantire la raccolta e il conferimento di carta, plastica ed indifferenziata.

Allo stabilimento Ageco di Tito Scalo In corso le operazioni di bonifica.

Non si escludono disagi nella città perchè inevitabilmente la raccolta sarà rallentata per il trasporto dei rifiuti in impianti fuori regione. Questo finchè non sarà possibile riutilizzare quello dell’Ageco a Tito Scalo gravemente danneggiato dal violento incendio.

Analoghi problemi si registreranno in tutti gli altri Comuni della Provincia di Potenza che vengono serviti dall’Ageco.