Incendio all’Ageco, le immagini delle telecamere interne escluderebbero il dolo

1855

Sarebbe esclusa la causa dolosa nell’incendio che ieri sera si è sviluppato nel capannone di Tito Scalo dell’Ageco, l’azienda che gestisce la raccolta rifiuti per una trentina di Comuni della Provincia di Potenza, capoluogo compreso.


Lo escluderebbero le immagini delle telecamere a circuito chiuso acquisite dai carabinieri che stanno conducendo le indagini sull’incendio. Ad alimentarlo sarebbe stato un innesco tra i rifiuti stoccati nel capannone. Le fiamme si sono propagate velocemente per la presenza di carta e plastica al punto tale da non far scattare il sistema d’allarme antifumo del quale la struttura è dotata.

Intanto, come si vede nelle immagini che vi proponiamo, continua il lavoro di Vigili del Fuoco e di dipendenti dell’Ageco per la bonifica del capannone che richiederà ancora molto tempo, considerando la quantità di rifiuti stoccati nel capannone.
Ingenti i danni, considerando che le fiamme hanno danneggiato non solo la struttura ma anche alcuni mezzi che si trovavano nel capannone e che servono per la movimentazione dei rifiuti.